News

FASE 2, GLI ISPETTORI DEL LAVORO DIVENTANO TUTOR Verifiche. Secondo le indicazioni nazionali il ruolo deve essere ripensato: accanto ai controlli sarà necessario l'affiancamento informativo alle aziende. Forze in campo. Fanno parte dell'organico regionale 383 professionisti a fronte di un tessuto produttivo composto da circa 810 mila imprese.
Wednesday 13 May
FASE 2, GLI ISPETTORI DEL LAVORO DIVENTANO TUTOR Verifiche. Secondo le indicazioni nazionali il ruolo deve essere ripensato: accanto ai controlli sarà necessario l'affiancamento informativo alle aziende. Forze in campo. Fanno parte dell'organico regionale 383 professionisti a fronte di un tessuto produttivo composto da circa 810 mila imprese.

La gestione della fase 2 dell'emergenza coronavirus sarà caratterizzata da un'attività di "informazione qualificata" nella quale prenderà corpo il concetto di promozione e prevenzione da parte degli ispettori del lavoro i quali già dalla settimana prossima effettueranno verifiche presso le aziende che già da allora hanno potuto ripartire o non hanno mai chiuso.
La tradizionale configurazione dell'attività ispettiva andrà rivisitata perchè possa affiancare la "parte sana" del sistema produttivo ed essere di ausilio ad una risposta economica che si svolga in una cornice di legalità.
I controlli, a loro volta, vengono svolti prendendo adeguate precauzioni, al fine di evitare che gli ispettori stessi siano contagiati.
A questo riguardo l' Inail ha diffuso delle indicazioni dettagliate con una nota del 20 Aprile.
Gli ispettori intervengano solo nelle realtà a rischio biologico generico, mentre sono demandate al personale delle Asl quelle a rischio specifico, quali le Rsa ed i centri di accoglienza.
Ciò non esime dall'adottare una serie di misure a tutela della salute degli ispettori, che consistono nell'utilizzo dei D.P.I. secondo precise modalità.
L'accesso nelle aziende avviene sotto il coordinamento delle Prefetture, ma nei fatti l'attività di vigilanza sul territorio svolta normalmente non viene meno in quanto la lista delle imprese da verificare viene redatta anche sulla base delle segnalazioni che arrivano alle sedi territoriali dell'ispettorato.
E' da considerare pacifico il controllo relativo all'impiego dei dipendenti in nero ed al rispetto degli orari di lavoro.
 
Il controllo sulla regolarità di impiego dei dipendenti c'è per forza, i documenti in materia di lavoro continuano ad esistere e non possiamo permetterci di non guardarli, così come daremo seguito alle denunce specifiche che ci potrebbero arrivare.

MATTEO PRIOSCHI - IL SOLE 24 ORE

CSA TEAM
Via Primo Riccitelli, 11 - 64100 - Teramo (TE)
Tel. 08611992057 
Località Boschetto di Pile - 67100 L'Aquila (AQ)
Tel. 0862401515 

 

PARIDE Scarl
Via Primo Riccitelli, 11 - 64100 Teramo (TE)
T. 0861248802

COOPERA Servizi Ambientali & Manutenzioni
Via Primo Riccitelli, 11 - 64100 Teramo (TE)
Tel. 08611992056

 

AQUILAB
Località Boschetto di Pile - 67100 L'Aquila (AQ)
T. 0862401515